IL CODICE DA VINCI
Da Vinci code  

 

 

 

 

Dal famoso romanzo di Dan Brown la trasposizione cinematografica de Il Codice da Vinci.
Per proteggere un segreto, a volte basta chiedere a chi lo custodisce di non rivelarlo...

Una tranquilla notte parigina. Nulla traspare dalla classica e impenetrabile facciata del Louvre. Un dramma si sta consumando al suo interno, nella Grande Galleria.
Il vecchio curatore Saunière, ferito a morte, si aggrappa con un ultimo gesto disperato a un dipinto del Caravaggio,
fa scattare l'allarme e le grate di ferro all'entrata della sala scendono immediatamente, chiudendo fuori il suo inseguitore. A Saunière restano pochi minuti di vita. Si toglie i vestiti e si distende nella posizione dell'uomo di Vitruvio, il celebre disegno di Leonardo.
Accanto a sé, scrive pochi numeri e un solo nome: Robert Langdon, uno studioso di simbologia.
A lui toccherà scoprire il mistero che si cela dietro i capolavori di Leonardo. Chi era il pittore rinascimentale? Cosa nascondeva?
E, soprattutto, quali enigmi sconvolgenti nascondevano le sue opere?
L'America intera si è appassionata al thriller di Dan Brown, decretandolo scrittore dell'anno.
Il suo romanzo ha spiegato a milioni di lettori perché, in definitiva, Monna Lisa sorride.
Dopo una campagna promozionale senza precedenti, esce in contemporanea mondiale (verrà proiettato in anteprima il 17 maggio al Festival di Cannes) quello che a tutti gli effetti viene ritenuto il film dell'anno. Tratto dal famoso romanzo che ha dato il successo all’autore Dan Brown (insieme a un processo per plagio dal quale è stato assolto), il film, ancora prima di arrivare nelle sale, è già stato attaccato duramente dalle più alte cariche ecclesiastiche che lo hanno giudicato blasfemo, invitando il pubblico al boicottaggio.

Che dire? Sicuramente è stato l'evento cinematografico dell'anno, perchè non andarlo a vedere o rivederlo in dvd almeno per curiosità?

Noi abbiamo letto il libro, ci siamo appassionati e domenica 21 Maggio abbiamo visto anche il film.
Grazie per aver letto la nostra recensione del film

[Recensione a cura del bystaff]